È un successo!
Ce ne vogliono di fiori per fare solo un vaso di melassa! Per quelli che considerano il tarassaco come malerba, la sua raccolta sara utile, per gli altri che lo apprezzano, sarà altrettanto utile. La prima fase di preparazione è lunga e noiosa : staccare la parte gialla del capolino, quella che sarà utilizzata. Anche l'ultima tappa è lunga: bollire fino ad arrivare alla viscosità desiderata.
Tuttavia il risultato ne vale la pena. Nel suo colore ambra, questa melassa ci riporta il gusto del prato nuovamente fiorito, non ancora calpestato. Un gusto che ci ricorda il verde, una piccola fetta di natura che assaggerete.